il Palio del Velluto


Vai ai contenuti

Menu principale:


Dicono del Palio

Il Palio > Palio 2009

Palio 2009
Il Palio del Velluto
Scritto da Damiano Boccanera
Wednesday 01 July 2009
Strano. Con questo aggettivo può tranquillamente essere descritto il palio del velluto 2009 sia per la formula,quest’anno non c’era il tiro alla fune,sia per il risultato,per la prima volta nella storia è stata decisa la non assegnazione della vittoria ,sia per il tempo incerto, tanta pioggia che ha creato problemi il venerdì sera alla gentil disfida e il sabato pomeriggio al corteo storico che non è potuto uscire.

Si organizza tutto la settimana prima della manifestazione:la cantina,il corteo,le gare. Ma vorrei sottolineare la nascita (quasi ufficiale) dei “Tamburini Terzonesi”quest’anno totalmente indipendenti da tutto e da tutti fatta eccezione per i costumi e per i tamburi che ogni anno vengono promessi ma che rimangono sempre gli stessi,anche se questo sembra l’anno buono per organizzare qualcosa di veramente bello,è un treno da non far scappare un’altra volta…

Il venerdì sera va in scena la gentil disfida gara di gentilezza,portanza e bellezza che si svolge tra le madamigelle dei vari sesti, quest’anno ci rappresentava Sofia che però a causa dell’emozione e della sfortuna trova qualche difficoltà nel recitare la bella ma lunga e difficile poesia del nostro poeta Paolo Santini (http://www.terzone.it/index.php?option=com_content&task=view&id=275&Itemid=55 )che ci costa il quarto posto. Il sabato a causa del maltempo il corteo storico non esce ma si svolge ugualmente la corsa dell’anello che falliamo clamorosamente, il nostro cavaliere e il nostro cavallo,assegnatoci entrambi dall’ente palio, fanno una prova a dir poco disastrosa restiamo fuori già ai gironi eliminatori e fa sorridere che quest’anno ai cavalli abbiamo fatto gli stessi punti dell’anno scorso quando non avevamo partecipato…Il sabato sera è tempo di cantine e la nostra grazie al farro con i funghi e alla Pecora di Terzone riscuote un grandissimo successo in contemporanea al corteo storico che sfila per le vie della città e confluisce in piazza dove c’è un grande spettacolo di danza, luci e colori.La domenica è il giorno del grande corteo storico, ma noi non sfiguriamo affatto, davanti ad una piazza gremita fanno il loro ingresso i tamburini di Terzone che con il loro suono attirano l’attenzione di tutti e annunciano l’entrata in piazza del sesto di Terzone. Purtroppo alla gara del pane la nostra Paola è perseguitata dalla sfortuna, cerca di posizionarsi la tavola il meglio possibile ma questa sembra ballare sopra la sua testa tanto che cade rovesciando a terra tutti i sei filoni di pane, massimo della penalità dunque ultimi. Per fortuna in piazza ci sono gli archibugieri di Cava de’ tirreni che offrono un grandissimo spettacolo che ci tira un po’ su il morale. Ai punti avrebbe vinto forcamelone e noi saremmo arrivati ultimi (mai così male dal 2002) ma quest’anno il palio era sub judice.

Il sesto di forcamelone (che avrebbe vinto) per protesta contro l’ente palio ha deciso di non organizzare il corteo storico ma ha organizzato i giochi e la taverna.

Tutti gli altri sesti (tra cui anche il nostro)per questo motivo chiedevano la squalifica di forcamelone (quindi l’ultimo posto) a causa della mancanza di rispetto verso l’ente palio e verso loro stessi che con fatica,sacrificio e passione avevano organizzato il corteo storico (in questo caso la vittoria sarebbe andata probabilmente a corno).

Guardando le scorse edizioni noi Terzonesi non siamo stati dei santi,questo è vero, anche noi abbiamo protestato (anno 2001) ma non siamo mai andati a ledere il corteo storico (fatta eccezione per il 2000 ma in quell’anno mancammo soltanto al corteo si rientro della domenica).

Comunque per giungere al termine di questa strana storia ci sono volute ben tre ore di consiglio comunale per poi decidere la non assegnazione del palio 2009.

La domenica sera c’è stato il grande spettacolo in piazza in concomitanza con quello delle cantine e con lo show offerto dalla nostra; di sopra all’aperto impazzava la cena dei tamburini e all’interno i giovani con l’organetto divertivano e facevano divertire,in questo modo è stata salutata degnamente questa edizione;appuntamento alla prossima dunque, sperando di ottenere stavolta un risultato più gratificante.
da www.Terzone.it







Gentile ente Palio del Velluto,

vi scrivo da Roma, sono Valentina Vignola, che quest'anno ha partecipato al corteo storico come una delle damigelle-portatrici del Palio. E' anche a nome di mio padre (anche lui ha sfilato con me nel corteo) e di mia madre (che non ha sfilato, ma ha contributo alla vestizione e all'acconciatura - e non è cosa da poco!) che vi sto scrivendo quest'e-mail, per ringraziarvi delle splendide emozioni che questo evento è stato in grado di regalarci.
Credo di non essermi mai sentita così "viva" in tutta la mia vita, e sicuramente è un'esperienza che non dimenticherò.
Bello, bello, bello: il posto, le persone, il cibo, i giochi... Peccato non averlo conosciuto prima!
Trovo che per tutti questi anni abbiate fatto uno splendido lavoro e spero con tutto il cuore che continuerete a farlo, andando oltre i diverbi tra i sesti (come quello di quest'anno) e i dissensi degli abitanti di Leonessa (come non dimenticare la secchiata d'acqua lanciata la sera del sabato durante il corteo!!). L'Italia ha bisogno di restare ancorata alle sue splendide tradizioni, è tutto ciò che ci resta per differenziarci dalla massa e ricordarci chi siamo realmente.
A prescindere dal mio amore per i costumi (e le tradizioni) medioevali, è stata una magnifica esperienza anche perché sono stata in grado di sfuggire per un attimo al tran-tran quotidiano e allo stress degli esami universitari, riuscendo a dimenticare tutto il resto. Per qualche ora, sono stata catapultata nel mondo di 500 anni fa: mi sembrava di star vivendo in un sogno.
Questo, a cui si aggiunge la simpatia e la cortesia del resto dei figuranti e degli organizzatori tutti, ha contribuito a rendere favoloso, nel vero senso della parola, il mio ultimo weekend.
Sia io che i miei genitori (ma specialmente loro) abbiamo scattato numerose foto durante l'evento, ho deciso di metterne alcune sul mio account di Flickr, troverete una cartella contenente tutte le foto a quest'indirizzo (il file è piuttosto ingombrante, circa 150 MB): http://www.megaupload.com/?d=DIO4XQUZ
Ho visto le belle foto che avete pubblicato sul sito ufficiale (e sono a conoscenza di tutte quelle che hanno scattato le organizzatrici!), le nostre sono molto più modeste, ma volevamo condividerle con voi.
Ci è dispiaciuto essere dovuti partire senza poter salutare a dovere gli organizzatori, per la fretta siamo stati costretti a lasciare i vestiti alla Pro Loco, speriamo di non aver causato troppo disturbo!
E' nostra intenzione poter partecipare anche al prossimo Palio (lavoro e fortuna permettendo).

Io (Valentina) ho sparso la voce anche tra gli amici che so essere interessati a questo tipo di rievocazioni, spero di riuscire a coinvolgere anche loro. L'unico problema è che non penso abbiano già degli abiti adatti, nel caso bisognerà provvedere in qualche modo.
... Ad essere sincera, l'anno prossimo mi sarebbe piaciuto partecipare come coppia assieme al mio fidanzato, per cui stavo ponderando l'idea di acquistare degli abiti. I problemi sono due: dove comprarli e soprattutto, sarebbe possibile partecipare? Dato che non facciamo parte di alcun sesto, anche se in teoria potremmo farci "adottare" da Forcamelone, essendo ospiti!

Se mi è concesso, mi piacerebbe anche darvi alcuni consigli. Per quanto riguarda la colonna sonora, le musiche suonate durante la processione e l'attesa prima di ogni spettacolo: le ho trovate incantevoli, e mi farebbe piacere averle (o se non altro sapere chi è l'artista o il titolo). Avrei dei pezzi da proporvi, molto probabilmente già li conoscevate, ma mi piacerebbe farlo notare lo stesso, non si sa mai.
Si tratta della colonna sonora de "Il Mercante di Venezia" (il film più recente). Alcune delle tracce si possono ascoltare gratuitamente su Youtube: http://www.youtube.com/results?search_query=merchant+of+venice+ost&search_type=&aq=f, se ritenete di poterle usare durante il palio nei prossimi anni (ho paura che ci possano essere problemi di copyright... anche se spesso e volentieri ho sentito musiche protette dai diritti d'autore a diversi raduni di comics a cui ho partecipato), fatemelo sapere e vi farò pervenire una copia.
Ho anche trovato dei brani deliziosi a quest'indirizzo: http://www.di-marino.it/Composit.htm Alcuni hanno una sonorità molto medievaleggiante, anche se sono perlopiù fantasy, ma li trovo molto piacevoli da ascoltare.
Ciò detto chiudo qui, spero di non essere risultata pedante o noiosa!

Ancora una volta, grazie mille delle splendide emozioni che ci avete fatto vivere questo fine settimana, e...
... Lunga vita al Palio!!

Con affetto e stima,

Famiglia Vignola


Torna ai contenuti | Torna al menu