Palio del Velluto
Vai ai contenuti

La Fondazione di Leonessa

2019-2022 > Palio 2021
A.D. 1278
Nella grande piana ove un tempo accampavano
le guarnigioni d'assedio, oggi confluiscono le genti
delle ville circostanti per il mercato.
Nel Castello di Ripa di Corno dimorano da ben 4 anni,
con grande difficoltà e ristrettezze, i ribelli di Narnate
che,sfuggiti alla distruzione del loro maniero,
ambiscono,come i Reggenti Angioini,
ad una maggiore prosperità.

Annunciati dal suono dei tamburi,
ecco re Carlo e gli Angioini e con loro
homini e donzelle,fanciulli,villani e bestie!
Tutti gli abitanti dei villaggi più estremi
sono qui riuniti per festeggiare insieme
una ritrovata pace e sicurezza.

In die 16 Luglio 1278
per ordine di  Carlo I,duca d'Angiò,re di Napoli,
di Sicilia,di Albania,re di Gerusalemme
si costruisca una nuova città.
il suo nome sarà Conexa
perchè si fonderà sull'unione di più villaggi
e sulla presenza di variegate genti.

Sarà punto di confluenza delle vie
che giungono dall'Aquila e da Spoleto
baluardo ai confini del regno di Sicilia
contro la prepotente ingerenza di Papa
Nicolò III Orsini.

La nuova città sarà costruita intorno a
questa piana e la prima pietra sarà
posta alla distanza di un lancio di sasso
dal castello di Ripa di Corno

Si svilupperà,come nell'antica Roma,
su due assi principali
il Cardo in direzione nord-sud
e il Decumano in direzione est-ovest

Il presente atto sia posto  a futura memora delle genti


Torna ai contenuti